Abbattimenti manufatti abusivi: la demolizione a Cala Molinella - Parco Nazionale del Gargano

archivio notizie - Parco Nazionale del Gargano

Abbattimenti manufatti abusivi: la demolizione a Cala Molinella

 
Abbattimenti manufatti abusivi: la demolizione a Cala Molinella

Il protocollo sottoscritto ᴅᴀʟʟ’Eɴᴛᴇ ᴘᴀʀᴄᴏ ɴᴀᴢɪᴏɴᴀʟᴇ ᴅᴇʟ Gᴀʀɢᴀɴᴏ e dalla Pʀᴏᴄᴜʀᴀ ᴅɪ Fᴏɢɢɪᴀ continua a produrre risultati, grazie alla collaborazione sinergica di tutte le istituzioni coinvolte.

 

L’ultima demolizione in ordine di tempo è quella effettuata 𝗶𝗻 𝗹𝗼𝗰𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗠𝗼𝗹𝗶𝗻𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗻𝗲𝗹 𝗖𝗼𝗺𝘂𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗩𝗶𝗲𝘀𝘁𝗲 dove le ruspe sono entrate in azione per abbattere un residence costruito senza autorizzazione in zona sottoposta a vincoli.

 

Il protocollo ha permesso finora l’abbattimento 𝗱𝗶 𝗼𝗹𝘁𝗿𝗲 𝟲𝟬 𝗺𝗮𝗻𝘂𝗳𝗮𝘁𝘁𝗶 𝗿𝗲𝗮𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘁𝗶 𝗮𝗯𝘂𝘀𝗶𝘃𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗻𝗲𝗹𝗹’𝗮𝗿𝗲𝗮 del Parco e il ripristino dello status iniziale dei luoghi sottoposti ad abuso. Un modo di operare che è stato individuato dal Ministero come best-practice da prendere a modello e declinare in altre aree protette.

 

L’Ente parco nazionale del Gargano si occupa anche del ripristino dello status dei luoghi precedente agli abusi, con il piano di recupero della integrità paesaggistico-ambientale ,contribuendo a perseguire la cultura della legalità e del rispetto delle risorse naturali ed ambientali presenti nelle aree protette.

 

Le azioni di abbattimento poste in essere 𝗵𝗮𝗻𝗻𝗼 𝗶𝗻𝗴𝗲𝗻𝗲𝗿𝗮𝘁𝗼 𝘂𝗻 𝗮𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗱𝗲𝘁𝗲𝗿𝗿𝗲𝗻𝘇𝗮 che ha di fatto ridotto il numero degli abusi nell’area Parco e incrementato le demolizioni spontanee.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (67 valutazioni)