A proposito del Piano delle Performance dell’Ente Parco - Parco Nazionale del Gargano

archivio notizie - Parco Nazionale del Gargano

A proposito del Piano delle Performance dell’Ente Parco

 
A proposito del Piano delle Performance dell’Ente Parco
Si è appreso dagli organi si stampa locali la preannunciata interrogazione parlamentare effettuata del deputato salentino del “Movimento 5 Stelle”, On. Diego De Lorenzis, riguardante la presunta ed impropria destinazione dell’importo complessivo di euro 71.253,00 quale premio di produzione ai dipendenti, per il raggiungimento degli obiettivi del piano della performance dell’Ente Parco Nazionale del Gargano. A tal proposito, al fine di evitare inutili ed ulteriori strumentalizzazioni, da chiunque provenienti, per le quali interessare anche la magistratura ordinaria, a tutela dell’immagine dell’ente qualora fosse lesa, si ritiene necessario e doveroso precisare quanto segue. In via preliminare va chiarito che dall’anno 2010 l’ente non ha il Direttore (unico dirigente), pur essendo questa figura prevista dallo Statuto regolarmente approvato dal dicasteri competenti. Assenza questa, non imputabile all’Ente Parco, bensì, determinata dal mancato rinnovo dell’organo direttivo, deputato all’avvio della procedura per l’individuazione della figura citata, da attingere in un apposito albo. A tal proposito si rende necessario precisare che l’Ente per l’assenza del direttore, per le motivazioni innanzi riportate, ha conseguito un risparmio di spesa annuo pari ad euro 120.308,96, che dal 01/01/2010 al 31/12/2014 ammonta a complessivi euro 601.544,80. Per la mancanza di tale figura, tuttavia, l’attività amministrativa non ha subito stalli perché i diversi funzionari apicali, senza alcun obbligo di legge, si sono avvicendati alla guida amministrativa dell’Ente, attraverso il criterio della rotazione, imposto dalla Presidenza per ragioni di trasparenza ed efficienza. Inoltre, i citati funzionari non hanno percepito in busta paga un solo euro in più rispetto a quello previsto dalla posizione contrattuale ricoperta. Quanto al merito della questione, va evidenziato che l’importo complessivo di euro 71.253,00, destinato alla struttura organizzativa dell’ente, di cui alla determinazione dirigenziale n. 578/2014, è relativo agli obiettivi della performance organizzativa ed individuale per le annualità 2012 e 2013. Infatti, nell’anno 2012, il personale dipendente dell’Ente non ha percepito alcun compenso relativo alla performance, come previsto per legge. Questo perché: da un lato, si è voluto procedere all’erogazione delle somme solamente dopo che tutte le procedure amministrative, propedeutiche all’approvazione del piano, fossero state completate, nel pieno rispetto del decreto legislativo n. 150/2009; dall’altro, per via della cadenza biennale della gran parte degli obbiettivi fissati nel Piano delle Performance. Ancora. Risulta assolutamente destituita di ogni fondamento l’affermazione secondo la quale l’attuale direttore facente funzioni (Vincenzo Totaro) avrebbe incaricato il suo predecessore (Luca Soldano) di autovalutarsi. Invero, come si evince anche da una sommaria lettura della citata Determinazione Dirigenziale n. 578 del 04/12/2014, la valutazione del dr. Soldano, proprio per evitare possibili commistioni e conflitti di interesse, è stata eseguita preliminarmente e direttamente dall’OIV (Organismo Indipendente di Valutazione), soggetto esterno all’Ente, a ciò deputato in forza del decreto legislativo n. 150/2009 e ss.mm.ii. L’OIV stesso, quindi, dopo la sua valutazione, secondo le modalità previste dal Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance, ha assegnato al dipendente dell’Ente Parco, il dr. Soldano, quale premio per il raggiungimento degli obiettivi del piano della performance, l’importo lordo biennale di € 3.245,34. Ad ulteriore precisazione, per fugare dubbi sulle valutazioni eseguite dal precedente Direttore f.f., v’è il fatto che i parametri adottati sono conformi al vigente Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance per espressa valutazione del Ministero dell’Ambiente (organo di vigilanza dei parchi nazionali), che nel validare la delibera presidenziale non ha formulato alcuna osservazioni. La suddetta valutazione è stata approvata dall’attuale Direttore f.f. con la richiamata Determinazione Dirigenziale n. 578 del 04/12/2014, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Quanto al rilievo mosso all’ente di mancanza di trasparenza, per non aver indicato nel sito ufficiale la retribuzione del Dirigente, nella Sezione “Amministrazione Trasparente”, si informa che mancando, a tutt’oggi, il “Direttore effettivo” (unico Dirigente previsto dalla Legge 394/1991 per gli Enti Parco Nazionali) la relativa sezione non può essere logicamente riempita. Di conseguenza risulta impossibile indicare il “curriculum vitae” e la relativa “retribuzione” del direttore mancante, così come previsto dall’art. art. 10, c. 8, lett. d), art. 15, c. 1,2,5, art. 41, c. 2,3 del D.lgs. 33/2013. Pur tuttavia, di tale circostanza l’ente ha ritenuto opportuno di mettere a conoscenza gli utenti del sito istituzionale riportando nell’apposita sezione la seguente dicitura: “Si rende noto che è in corso di definizione la procedura per la nomina del nuovo Direttore dell'Ente. Nelle more di tale procedura, con Deliberazione Presidenziale n. 37 del 04/07/2014 (come modificata ed integrata con successiva Deliberazione Presidenziale n. 38/2014) è stato nominato quale Direttore facente funzioni dell'Ente Parco il dipendente dell'Ente Sig. Vincenzo Totaro (Responsabile del Servizio Amministrativo - Legale e titolare di posizione organizzativa). Ancora, pur non essendo obbligo, è stato inserito il relativo curriculum vitae dell’attuale direttore facente funzioni. Si ricorda, che nell’anno 2014 l’Ente Parco ha ottenuto dall’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione – ex CIVIT) il massimo dei voti in merito alla trasparenza (il 100% con 66 parametri tecnici su 66 soddisfatti). L’Ente Parco, in seguito alla erogazione dei premi di cui alla richiamata determinazione dirigenziale n. 578/2014, al fine di assicurare la massima trasparenza ha, secondo quanto disposto dalle norme vigenti, provveduto a pubblicare, nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente/Performance/Dati relativi ai premi” del sito web istituzionale, l’ammontare complessivo dei premi erogati al personale dipendente della struttura organizzativa a titolo di performance. Tanto si deve per il rispetto del diritto ad una corretta informazione al cittadino sull’uso delle risorse pubbliche da parte di un’amministrazione dello Stato. U.R.P. – ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1757 valutazioni)