Le opportunità per il Gargano - Parco Nazionale del Gargano

Ente | Progetti e interventi | MaB | Le opportunità per il Gargano - Parco Nazionale del Gargano

Le opportunità per il Gargano

Avviare il percorso di candidatura a “Riserva di Biosfera” nell’ambito del programma MaB UNESCO per il Gargano, significa investire nelle motivazioni e nella formazione delle comunità locali, soprattutto dei giovani, per farli rimanere nel proprio territorio e diventare protagonisti di una rinascita sociale ed economica, di un laboratorio di sviluppo sostenibile che, nel segno dell'equilibrio tra uomo e natura, consenta a quest’area di presentarsi al mondo da protagonista. Sono le risorse umane la prima delle “infrastrutture” e il primo dei “motori” in grado di mettere a valore le risorse naturali, paesaggistiche, culturali e produttive del territorio.

La Riserva di Biosfera del “Gargano” intende divenire laboratorio di sviluppo sostenibile, essendo contemporaneamente garanzia di tutela degli ecosistemi e motore di sviluppo socio-economico per le popolazioni locali. In questo contesto il turismo sostenibile rappresenta un’importante opportunità per cogliere tali obiettivi, non solo quale occasione per incrementare e meglio distribuire alle comunità locali (geograficamente e temporalmente) l’indotto economico generato dall’attrattività turistica, ma anche utilizzando i flussi turistici come driver per altri settori economici compatibili con la tutela del territorio (agricoltura, artigianato, cultura) e per creare relazioni sociali e culturali tra livello locale e globale. Infatti, i sapori tradizionali, se adeguatamente valorizzati ed interconnessi con il settore turistico, possono divenire elementi importanti per contrastare alcune delle criticità tipiche delle aree rurali-marginali, quali: disoccupazione, invecchiamento della popolazione e spopolamento.

La Riserva di Biosfera UNESCO, grazie ai molti progetti di educazione e formazione ambientale già realizzati dal Parco Nazionale del Gargano, agirà anche sulla formazione delle comunità locali coinvolgendo docenti e studenti delle scuole del territorio per promuoverne la conoscenza, la tutela, lo sviluppo sostenibile, avvalendosi anche delle collaborazioni con le associazioni ambientaliste ed i soggetti privati che operano nel campo dell’educazione e della formazione, anche quella a carattere ambientale.

Il riconoscimento a Riserva della Biosfera UNESCO sarà, infine, occasione per la creazione di sinergie nel territorio anche con gli altri patrimoni UNESCO del Gargano, come il Santuario di Monte Sant’Angelo già dichiarato Patrimonio culturale dell’Umanità nel 2011, ed il patrimonio naturale della Foresta Umbra, la cui candidatura a Patrimonio mondiale è attualmente in corso ed i cui risultati sono attesi nei primi mesi del 2017. Il rilievo internazionale di questi patrimoni e la visibilità garantita dal brand UNESCO costituiscono per il Gargano un fattore strategico di sviluppo anche in virtù della grande visibilità mediatica che tali riconoscimenti hanno nel panorama internazionale.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1115 valutazioni)